• 041992757
  • info@studiobernardi.eu

Detrazione 55% Cambiamo Caldaia

Detrazione 55% Cambiamo Caldaia

Se avete cambiato la caldaia e siete passati a un prodotto di nuova generazione del tipo “a condensazione” avete la possibilità di detrarre il 55% della spesa per il rifacimento dell’impianto termico dalla vostra trattenuta Irpef. Cosa dovete fare per ottenere questa agevolazione? Nei prossimi 10 punti cercheremo di riassumere la procedura migliore per completare la pratica:

  1. La caldaia deve essere assolutamente del tipo “a Condensazione”
  2. Installare in ogni radiatore una nuova valvola chiamata “Termostatica”
  3. Nel caso il vostro impianto è a pavimento, soffitto o parete non serve installare le nuove valvole (anche perchè non sarebbe fisicamente possibile)
  4. Tutti i pagamenti devono essere eseguiti tramite bonifico bancario
  5. Nel bonifico dovete indicare il vostro codice fiscale e la partita iva di chi riceve i soldi
  6. Se la banca vi chiede a quale legge fa riferimento la detrazione gli dovete dire 296/06
  7. Entro 90 giorni dalla fine dei lavori (Di norma si fa riferimento all’ultima fattura) un Tecnico abilitato deve spedire la pratica all’Enea
  8. Per tecnico Abilitato si intende un Perito, Geometra, Architetto o Ingegnere regolamente iscritto ai vari collegi o Albi
  9. Consegnare al proprio CAAF, Commercialista la copia della pratica firmata con la relativa ricevuta di invio
  10. Assieme alla pratica tenete anche i bonifici e le fatture, in caso di controllo dovete averle!!

Fate attenzione perchè è possibile detrarre non solo le spese “Idrauliche” ma anche le opere murarie che potrebbero servirvi per installare la nuova caldaia!

Andrea Bernardi

Termotecnico / Energy Consultant (heating and cooling) Un mondo ecologico è possibile ed è più facile di quel che si pensa! EV enthusiast, da 2014 sono un felice proprietario di un'auto completamente elettrica

4 pensieri su “Detrazione 55% Cambiamo Caldaia

VictorPubblicato in data5:27 pm - Ott 28, 2009

salve, potrei sapere se le stufe a pellet possono essere inculse nella richiesta di detrazione fiscale ?
molte grazie .

Andrea BernardiPubblicato in data10:01 pm - Nov 2, 2009

Si possono rientrare, ma non in tutti i casi, devo sicuramente essere certificate sul rendimento secondo una specifica norma, e dovrebbero essere collegate all’impianto di riscaldamento come richiesto dalle faq dell’enea

fabrizioPubblicato in data1:54 pm - Nov 9, 2010

Le caldaie di nuova generazione con ionizzazione di fiamma kcal/h 26.300 con camera stagna a flusso forzato con la produzione di acqua calda sanitaria di tipo murale a metano , per unità abitativa si intende , rientrano nella detrazione al 55%?

Andrea BernardiPubblicato in data3:41 pm - Nov 9, 2010

Fabrizio dipende molto da come è costruita la caldaia, dalle informazioni che mi dai non riesco a capire la se caldaia condensa i fumi di combustione con il ritorno dell’acqua dell’impianto. Solo le caldaie del tipo a “Condensazione” possono rientrare nella detrazione irpef del 55%

Invia il messaggio